LOBBYING E GRUPPI DI INTERESSE NELL€™UNIONE EUROPEA

Corso Jean Monnet

Corso da attivare

Programma del Corso – Il fenomeno dell’Eurolobbying non è nuovo. Gruppi di interesse di dimensione europea, soprattutto le confederazioni europee, esistono fin dagli anni ’50 in settori quali l’industria mineraria e dell’acciaio e l’agricoltura. Prima dell’Atto Unico Europeo, tuttavia, l’azione di lobbying era svolta prevalentemente attraverso i canali politici e amministrativi nazionali, dato che gli Stati membri potevano bloccare l’adozione di ogni atto con l’uso del veto. Con l’adozione dell’Atto Unico, invece, tutte le decisioni relative al mercato unico vengono prese con il voto a maggioranza qualificata ed inoltre la procedura di cooperazione comporta che il potere decisionale sia maggiormente condiviso da più istituzioni.

Questo trend è stato poi confermato con l’adozione del TUE, che ha rafforzato ancora di piщ il ruolo delle istituzioni europee. La teoria di Truman (1970), per la quale esiste una relazione diretta tra il livello di “diffusione” del processo decisionale e lo stabilirsi di gruppi di interesse sembra così confermato a livello europeo, con migliaia di persone coinvolte nell’Eurolobbying.

Il corso inizierà con un riferimento al dibattito classico intorno alle nozioni di gruppo, gruppo di interesse, gruppo di pressione, rievocando le piщ importanti elaborazioni teoriche di studiosi europei e americani.

Il passo successivo consisterĐ° in un tentativo di definizione dell’Eurolobbyng e degli Eurogruppi. Infine, verranno discusse le possibili classificazioni dei vari Eurogruppi, sulla base del tipo di interesse condiviso.

CONNECT WITH US